SPID, picco di richieste negli ultimi mesi

SPID, picco di richieste negli ultimi mesi.

L’emergenza Coronavirus ha determinato un’impennata di attivazioni di SPID con oltre mezzo milione di utenti in più nel solo mese di marzo.

In questo periodo emergenziale SPID, il Sistema Pubblico di Identità digitale, ha registrato un boom di attivazioni mai visto, rivelandosi il modo più comodo per ottenere gli incentivi previsti dal Governo legati alla crisi Coronavirus.

Nel solo mese di marzo l’incremento è stato di oltre mezzo milione di attivazioni, con una media di 100mila a settimana, esattamente il doppio rispetto alla media registrata nel 2019!

Come già illustrato nell’articolo “SPID. A cosa serve e come richiederlo gratis” SPID permette agli utenti di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica identità digitale (username e password).

L’impiego di SPID riduce notevolmente i tempi burocratici e ne snellisce anche la gestione: con un’unica coppia di credenziali si accede a tutti i servizi pubblici online. In sua assenza è invece necessario utilizzare ogni volta username e password diverse per accedere a ciascun sito.

SPID al servizio dell’emergenza Coronavirus

Il sistema, nato per favorire la diffusione dei servizi online e agevolarne l’utilizzo da parte di cittadini e imprese, si sta rivelando particolarmente efficace in questo particolare momento di emergenza.

Il Covid-19 ha fatto registrare un vero e proprio boom di richieste di SPID. Oltre alle imprese, sempre più cittadini se ne avvalgono perché permette, tra le altre cose, di accedere a numerose misure di sostegno al reddito previste dal Governo per fronteggiare l’emergenza come l’indennità Inps da 600 euro, il bonus baby sitter e i buoni spesa dei comuni.

Inoltre, come avevamo illustrato nell’articolo “Emergenza Coronavirus. Come attivare lo smart working” SPID è risultato indispensabile anche per consentire a lavoratori di svolgere le proprie mansioni in smart working dalla relativa sicurezza delle proprie case.

Il grafico sottostante mostra i dati delle identità SPID erogate nei primi tre mesi del 2020

Identità SPID erogate nei primi 3 mesi del 2020

Come si può ben vedere c’è stato un vero e proprio boom nel mese di marzo: il numero delle identità digitali attive è passato da 5 milioni 900mila ad oltre 6 milioni e 300mila.

Come ottenere SPID?

Per richiedere SPID basta rivolgersi ad uno degli Identity Provider autorizzati e seguire i vari step per l’identificazione.

Su Register.it, gestore accreditato dell’Identità Digitale, l’attivazione di SPID per i cittadini è semplice, sicura e gratis per i primi 2 anni!

Attiva gratis il servizio, inserisci i tuoi dati, conferma la tua identità tramite tessera CNS, firma digitale o via webcam e accedi a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione tramite le tue credenziali SPID.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto