E-commerce e vendite online. Suggerimenti per il 2021

Nel 2020 il settore dell’e-commerce ha registrato una crescita senza precedenti. Cosa dovremmo fare nel 2021?

La pandemia, come tutti sappiamo, ha prodotto effetti su ogni aspetto della vita: dalle economie mondiali alla sanità, dalla socialità fino al nostro modo di pensare, muoverci ed interagire. In altre parole, sul nostro modo di vivere! Le vendite di e-commerce sono accelerate in poche settimane, registrando una crescita che normalmente avremmo visto in svariati anni (10 anni in 3 mesi – Fonte McKinsey).

E-commerce e vendite online. Suggerimenti per il 2021
Sviluppo dell’e-commerce in USA (Fonte McKinsey)

Quando il mondo si è fermato e noi tutti abbiamo dovuto mettere in pausa le nostre vite e molti rivenditori sono stati costretti a chiudere la propria attività, l’e-commerce ha raggiunto il proprio record segnando il 16,4% del totale delle vendite al dettaglio globali. Si potrebbe pensare che questo effetto sia stato prodotto grazie ai così detti millennials, tuttavia anche gli acquirenti più anziani si sono spostati online: secondo un sondaggio globale condotto da uno dei principali provider internazionali, in 11 mercati l’84% dei consumatori ha fatto acquisti online durante la pandemia.

Leggi anche: “Crescita dell’E-commece nel 2020: l’evoluzione è in corso”

E-commerce come chiave di ripartenza

Questi numeri sono sicuramente “entusiasmanti”, in netta controtendenza con le ipotesi sulla ripresa mondiale del mondo post-COVID-19. Lo shop virtuale si pone come il punto di ri-partenza dell’economia e vede la corsa precipitosa da parte di venditori e consumatori verso l’online come un fenomeno destinato ad un trend in continua crescita per almeno i prossimi 5 anni.

Per chi ha un’attività (che sia già omnicanale, che sia appena approdata in Rete o che ha intenzione di farlo a breve) questa è un’ottima notizia. Tuttavia, di contro, il commercio su internet comincia a diventare “affollato” e competitivo come mai prima di adesso.

La concorrenza arriva anche dall’estero, perché uno dei vantaggi di avere un e-commerce è non essere vincolato alle distanze, per cui ogni nostro oggetto “del desiderio” diventa facilmente acquistabile anche se viene realizzato e venduto dall’altro capo del mondo! L’e-commerce transfrontaliero è aumentato dell’11% in soli 6 mesi, ovvero da gennaio a giugno 2020, con un 39% di aumento delle vendite online dei beni di lusso.

E-commerce e vendite online. Suggerimenti per il 2021
Crescita delle vendite di e-commerce al dettaglio in tutto il mondo per area, 2020 (Fonte eMarketer)

Leggi anche “I vantaggi di avere un e-commerce”

E-commerce: l’esperienza del cliente diventa un punto d’attenzione cruciale

L’esperienza digitale è oggi profondamente cambiata rispetto a pochi mesi fa: il consumatore si aspetta interazioni facili ed intuitive a prescindere dal canale e dispositivo utilizzato.

Le aziende ed i marchi meglio organizzati in questo ambito, hanno già potuto riscontrare un ritorno sufficiente ed a volte esponenziale: sempre secondo un’indagine realizzata da un operatore del settore, i commercianti al dettaglio con una strategia omnicanale in essere ha sostituito il 94% degli acquisti nei punti vendita fisici persi il primo mese della pandemia, con le vendite online.

È in atto, quindi, un divario tra le realtà “digital first” e quelle che si stanno adeguando, e solo il 38% delle aziende più grandi è in grado di competere fornendo una soddisfacente esperienza del cliente.

E-commerce e vendite online. Cosa dovremmo fare nel 2021?

Innanzitutto, se non abbiamo una presenza online bisogna correre immediatamente ai ripari: con SimplyShop realizzare il tuo negozio online è facile e veloce, visto che il tempismo in questo momento è un fattore significativo.

Inoltre la garanzia del risultato atteso è sotto i tuoi occhi: guarda alcuni esempi di cosa puoi fare!

Un altro aspetto da prendere in seria considerazione è lo studio dei reali bisogni della tua clientela e del tuo target di riferimento, per realizzare quell’esperienza all’acquisto vincente, che soddisfi appieno i tuoi acquirenti.

Come fare? Ad esempio puoi:

  • sincronizzare il tuo magazzino con il tuo e-commerce, per fornire informazioni dettagliate e sempre aggiornate;
  • collezionare i dati delle tue vendite per rifornirti dei prodotti maggiormente richiesti o quelli che pensi possano essere tra i desideri di chi visita il tuo e-shop;
  • dare la priorità alla versione mobile del tuo sito: molti acquisti, soprattutto nella prima fase ovvero quella in cui si “ricerca” l’oggetto del desiderio, avvengono grazie ad un impulso improvviso, soddisfatto dal nostro cellulare!

Azioni da mettere in atto per non restare indietro ce ne sono tante e anche se non è mai troppo tardi, non si può più aspettare.

Visita il nostro sito: oltre le soluzioni “fai da te”, possiamo aiutarti con la realizzazione del tuo sito di e-commerce per ottenere risultati ancora più immediati e professionali.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto