Fattura elettronica e regime forfettario. Possibile estensione nel 2020

Fattura elettronica e regime forfettario. Possibile estensione nel 2020

Al moneto la legge prevede che i contribuenti in regime forfettario siano esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica ma dal 2020 tutto potrebbe cambiare.

Un’importante novità potrebbe riguardare i contribuenti in regime forfettario. La legge di Bilancio 2020 potrebbe infatti estendere anche a loro l’obbligo di fatturazione elettronica da cui erano stati esclusi.

La fattura elettronica per le operazioni fra privati è stata introdotta il 1° gennaio 2019.

Tuttavia, come abbiamo già visto, quest’anno l’obbligo di fatturazione elettronica non ha riguardato i contribuenti nel regime dei “minimi” e in quello dei “forfettari”. Una grossa fetta di imprese e professionisti è quindi rimasta esclusa dall’obbligo pur essendo comunque libera di avvalersi o meno della fatturazione elettronica.

Fatturazione elettronica ai forfettari. I motivi dell’estensione dell’obbligo.

L’estensione dell’obbligo ai forfettari permetterebbe l’universalizzazione della fatturazione elettronica rendendola di fatto obbligatoria per a tutte le partite Iva.

L’ipotesi di questa estensione si basa su due ragioni principali:

  • Una nuova spinta alla digitalizzazione delle transazioni fra privati in un’ottica di contrasto dell’evasione fiscale.
  • Una nuova visione della fiscalità italiana, targata Pd, che vorrebbe raggiungere una maggiore trasparenza nelle transazioni commerciali.

A di là dei programmi politici, la spinta alla digitalizzazione delle transazioni sembra comunque essere un processo inevitabile soprattutto perché, in generale, porta più vantaggi che svantaggi.

Leggi anche “Fattura elettronica: non solo obblighi ma anche vantaggi

Verso una modifica del regime forfettario?

Come abbiamo visto il regime forfettario si applica ai redditi entro i 65.000 euro annui. È da alcune settimane però che si vocifera della possibilità che, nel 2020, il regime forfettario venga nuovamente riformato con la riduzione dell’attuale limite di 65.000 e l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.

Siamo ancora sul terreno delle ipotesi ma, secondo quanto riferisce la stampa specializzata, questa ipotesi diventa sempre più concreta soprattutto alla luce dei recenti cambiamenti alla compagine di governo.

Fatturazione elettronica. Un consiglio ai forfettari.

È probabile che a breve il nuovo assetto di governo possa dare maggiori delucidazioni in merito. Comunque sia, il consiglio che ci sentiamo di dare ai forfettari è quello di  non farsi cogliere impreparati e di cominciare a prendere confidenza con i programmi di fatturazione elettronica come quello di Register.it che è semplice da usare, completo e gratis per 6 mesi!

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto