Avviso di sicurezza online. Come si comportano gli utenti?

Avviso di sicurezza online. Come si comportano gli utenti?

La sicurezza online è un elemento fondamentale per ogni sito web. Come si comportano gli utenti di fronte ad un avviso di sicurezza? Sono in grado di riconoscere un sito web sicuro?

Uno dei principali aspetti che devono affrontare i proprietari dei siti web riguarda la cyber-sicurezza.

Al giorno d’oggi, infatti, hacker e criminali informatici hanno creato un clima di terrore nei confronti della rete, clima che inevitabilmente si ripercuote sulle modalità di navigazione degli utenti e sulla propensione all’acquisto dei consumatori online.

Per effettuare un acquisto online, o semplicemente per lasciare dei dai dati su un sito web, gli utenti devono fidarsi del sito che stanno navigando e devono avere la certezza che i loro dati sensibili siano gestiti in modo sicuro e protetto.

In che modo la fiducia influisce sulle modalità di navigazione online?

Symantec, azienda leader mondiale nella sicurezza informatica, ha recentemente effettuato un sondaggio per testare il livello consapevolezza sulla sicurezza online, con lo scopo di verificare se i segnali di sicurezza sul web influenzano la navigazione degli utenti e la loro disponibilità ad acquistare online.

I risultati sono chiari: gli utenti sul web non si sentono sicuri (oltre il 43% e degli intervistati) e temono frodi, truffe e furti di identità. Questa insicurezza spesso li porta a mettere in dubbio l’attendibilità del sito e ad interrompere la navigazione.

Le preoccupazioni più grandi riguardano il furto dei dati della carta di credito (oltre il 20%) e i furti di identità online (il 19%).

La sicurezza online, e la sua percezione agli occhi degli utenti, è quindi un elemento fondamentale per ogni sito web: chi non riesce a garantire sicurezza e protezione ai propri utenti non riuscirà a creare fiducia… e senza fiducia non avrà né acquisti né conversioni.

L’importanza di un indirizzo web affidabile

Gli utenti online sono in grado di riconoscere un sito web affidabile? Una delle domande del sondaggio condotto da Symantec chiedeva agli intervistati se tendono a prestare attenzione alla barra degli indirizzi del browser quando navigano un sito web.

Gli utenti prestano attenzione alla barra degli indirizzi del browser?

Il 61% degli intervistati guarda l’indirizzo del sito web per verificarne l’attendibilità e la sicurezza.

Ne consegue che il modo in cui viene visualizzato un indirizzo URL nella barra di navigazione può fare una grande differenza sulla percezione degli utenti di quel sito web.

Quali sono i principali indicatori di sicurezza di un sito?

Come riconoscere un sito web sicuro?

I principali indicatori di sicurezza sul web sono:

  • La presenza di “https” all’inizio dell’URL (invece di “http”), che indica l’uso di un Certificato SSL per scambiare dati criptati e non intercettabili a potenziali Hacker.
  • La presenza di un lucchetto grigio, che assicura l’uso di una connessione protetta (HTTPS). Cliccando sul lucchetto avremo modo di analizzare nel dettaglio il certificato installato sul sito web per capire alcune cose fondamentali dal punto di vista della sicurezza.

Cliccando infatti sulla voce Certificato (Valido) avremo la possibilità di analizzare chi ha emesso il certificato ssl e qual è la sua scadenza.

La voce “Issued by” (se il browser è in inglese) vi dirà quale Certification Authority ha emesso il certificato. Questo è importante perché la maggior parte dei siti web utilizzati per il phishing utilizza un regolare certificato SSL ma emesso gratuitamente senza, nella pratica, alcuna verifica verso il richiedente del certificato.

Leggi anche “Perché avere un certificato SSL?”

Gli utenti notano i segnali di sicurezza?

Il 78% degli intervistati dichiara di essere rassicurato dalla presenza di un lucchetto nella barra di navigazione del browser.

Connessione sicura https

Il 43% dichiara invece di abbandonare immediatamente la navigazione di un sito a causa di un avviso di sicurezza come questo:

Cosa fare per garantire sicurezza e protezione ai propri utenti?

Come abbiamo anticipato la sicurezza online è un elemento fondamentale per ogni sito web. Gli utenti online sono molto attenti agli indicatori di sicurezza, sono in grado di riconoscere un sito web affidabile e tendono ad interrompere la navigazione in presenza di avvisi di sicurezza.   

Per infondere fiducia nei navigatori e assicurare loro sicurezza e protezione dei dati occorre installare sul proprio sito web un certificato SSL in grado di garantire una connessione sicura e criptata.

Leggi anche “Perché avere un certificato SSL?”

I certificati SSL di Register.it sono emessi da uno dei leader mondiali nella sicurezza del web e si dividono in “Domain Validation”, “Organization Validation” e “Extended Validation” a seconda se conferiscono la certificazione al solo dominio o se certificano anche l’azienda.

Se hai un e-commerce, o comunque un sito dove vengono scambiati dati sensibili, come i dettagli delle carte di credito, ti consigliamo di installare un certificato SSLOrganization Validation”, certificato che viene rilasciato a seguito di un’attenta analisi della società richiedente al fine di certificare, non solo il tipo di connessione, ma anche l’attendibilità dell’azienda.

Per aggiungere un livello ulteriore di certificazione e fornire ai tuoi visitatori la massima garanzia sull’identità del sito e sull’affidabilità dell’azienda potresti optare per un certificato SSL “Extended Validation” in cui il nome dell’azienda compare nella barra di navigazione accanto all’indirizzo sito.

Questo garantirà ai visitatori che il sito web appartiene ad un’azienda verificata, evitando di fatto le truffe basate sul phishing.

Condividi

2 commenti su “Avviso di sicurezza online. Come si comportano gli utenti?

  1. circa un anno fa sono venuto a conoscenza che eravate stati soggetti a un attacco che vi aveva sottratto milioni di dati indirizzi mail, come avvenuto nello stesso tempo per altre società.
    avevo constato che immediatamente dopo un reportage TV su un paese europeo, ove la popolazione viveva di hakeraggio. soltanto la mia posta presso di voi veniva intasata da messaggi phishing che prima arrivavano sporadicamente. mi sono accorto che il mio indirizzo mail serviva anche per spedirmi da me stesso tali messaggi, o per farmeli pervenire da persone della mia zona. mi chiedevo se in tale caso , una modifica al mio indirizzo di posta presso di voi poteva essere fatto, senza cercare di dover cambiare soltanto la PWD , che poteva forse essere inutile.
    grazie

    1. Non ci risultano attacchi massivi alle nostre caselle di posta. Ad ogni modo il Phishing è un fenomeno molto diffuso a cui bisogna prestare la massima attenzione.
      Per difendersi dal phishing e dagli altri attacchi informatici veicolati tramite email occorre innanzitutto installare programmi di Antivirus e Antispam per prevenire le infezioni. Usando caselle di posta gratuite, prive di Antivirus e Antispam, si ha molte più probabilità di essere attaccati. Le consigliamo di passare subito alle caselle di posta personalizzate sul dominio di Register.it. Ogni dominio registrato su Register.it, infatti, include gratis 3 indirizzi email personali gratuiti con Antivirus e Antispam per proteggere sia la posta inviata che quella ricevuta. La registrazione di un dominio è semplice e veloce e c’è sempre qualche estensione che viene offerta gratis.

      La invitiamo anche a leggere i nostri articoli “Sicurezza email: come proteggere la posta da virus e spam in 6 mosse” e “L’importanza di usare un’email professionale e personalizzata”

Rispondi a giovanni Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto