Bonus Cultura 2021. Cos’è e come richiederlo tramite SPID

Bonus Cultura. Cos’è e come richiederlo tramite SPID

La Legge di Bilancio 2021 conferma il Bonus Cultura per i diciottenni: anche i nati nel 2002 ne avranno diritto. I nati nel 2001, invece, hanno tempo fino al 28 febbraio per spendere il bonus.

La Legge di Bilancio 2021 ha confermato il Bonus Cultura anche per i nati nel 2002 ma l’importo potrebbe passare dagli attuali 500 a 300 euro. C’è tempo invece fino al 28 febbraio per spendere il bonus cultura per i nati nel 2001.

Dai destinatari alle modalità di accesso e di utilizzo, ecco tutto quello che c’è da sapere sul Bonus Cultura.

Cos’è il Bonus Cultura?

Il Bonus Cultura è un’iniziativa dedicata a promuovere la cultura nei giovani a cura dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si tratta di un bonus di 500 €, riservato ai neo-maggiorenni, da spendere in attività culturali come cinema, musica e concerti, eventi, libri, musei, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Chi può richiederlo?

Il programma è destinato ai diciottenni. Come anticipato, i ragazzi nati del 2001 hanno tempo fino al 28 febbraio per spendere i 500€ previsto dal bonus cultura. Dopo tale data ogni somma residua sarà definitivamente persa.

La scadenza del 28 febbraio vale solo per chi si è già registrato sul sito ufficiale 18app. Chi non si è registrato entro il 31 agosto 2020 purtroppo non potrà più approfittare del bonus.

Come richiederlo?

Per poter approfittare del bonus 500 € è obbligatorio essere in possesso delle credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale con cui si accede a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.

Vuoi sapere di più su SPID? Leggi “Cos’è SPID e come richiederlo”

Per attivare le proprie credenziali SPID basta rivolgersi a Register.it e richiedere la propria identità digitale tramite Spid Power, il servizio che consente di attivare le proprie credenziali SPID in modo semplificato tramite riconoscimento via webcam e che dà accesso ad un’area privata con articoli di approfondimento su SPID e ad un canale riservato di assistenza dedicata via WhatsApp.

Per ottenere il Bonus Cultura, una volta ottenuti i propri codici SPID, basterà accedere al sito di 18app utilizzando, appunto, le proprie credenziali SPID e completare la procedura di registrazione.

Come spendere il bonus cultura?

Dal sito 18app i ragazzi hanno la possibilità di visualizzare i 500 € caricati nel borsellino elettronico e possono iniziare a creare buoni, verificando il prezzo dei beni che intendoni acquistare e generando un buono di pari importo.

Al momento dell’utilizzo i buoni così emessi possono essere stampati o mostrati all’esercente tramite QR code.

La scelta dei beni da acquistare e delle attività a cui partecipare non è libera. Sul sito 18app è possibile consultare la lista degli esercenti autorizzati ad accettare i buoni, scegliendo fra negozi fisici e store online.

Senza scendere nei dettagli i 500 € del bonus possono essere spesi per acquistare:

  • libri scolastici e di lettura (anche ebook e audiolibri)
  • biglietti per concerti e spettacoli di teatro o cinema
  • biglietti per musei e parchi, festival e fiere.
  • musica registrata, corsi di musica, di teatro, di danza e di lingua straniera.

Una scelta davvero ampia di beni e servizi che avvicina i ragazzi alla cultura e aiuta le famiglie, soprattutto quelle a basso reddito, supportando le attività culturali dei figli.

Bonus Cultura 2021. La Manovra 2021 diminuisce il budget

Il Bonus Cultura è stato riconfermato dall’ultima Manovra ma per i nati nel 2002 il plafond si assottiglia: Le risorse stanziate ammontano a 150 milioni di euro, rispetto ai 190 milioni di euro dell’annualità precedente.

L’importo del Bonus Cultura 2021 rimane ancora da stabilire: tra le indiscrezioni si parla di un’ipotesi di riduzione da 500 a 300 euro ma il Mibact, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, conta di continuare a garantire il valore di 500 euro intervenendo con qualche correttivo al bilancio dello Stato.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto