Bonus Cultura. Cos’è e come richiederlo tramite SPID

Bonus Cultura. Cos’è e come richiederlo tramite SPID

Introdotto per la prima volta dal Governo Renzi il Bonus Cultura è stato recentemente esteso anche coloro che hanno compiuto diciotto anni nel 2018.

Tutti i diciottenni interessati hanno tempo fino al 30 giugno per registrarsi alla piattaforma 18app e richiedere il Bonus Cultura.

Dai destinatari alle modalità di accesso e di utilizzo, ecco tutto quello che c’è da sapere sul Bonus Cultura.

Cos’è il Bonus Cultura?

È un’iniziativa dedicata a promuovere la cultura nei giovani a cura dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si tratta di un bonus di 500 €, riservato ai neo-maggiorenni, da spendere in attività culturali come cinema, musica e concerti, eventi, libri, musei, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Chi può richiederlo?

Il programma è destinato a chi è nato nel 2000 e quindi è diventato maggiorenne nel 2018. Come anticipato, i ragazzi iteressati hanno tempo fino al 30 g iugno per registrarsi a 18app e richiedere i bonus. Per spendere i 500 € invece, la scadenza è fissata al 31 dicembre, dopo tale data ogni somma residua sarà definitivamente persa.

Come richiederlo?

Per poter approfittare del bonus di 500 € è obbligatorio aver spento 18 candeline nel 2018 e essere in possesso delle credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale con cui si accede a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.

Vuoi sapere di più su SPID? Leggi il nostro articolo dedicato!

Per ottenere le proprie credenziali SPID basta rivolgersi ad uno degli Identity Provider abilitati.
Su Register.it ad esempio l’attivazione di SPID è semplice, veloce, sicura e gratis per i primi due anni!

Una volta ottenute le proprie credenziali SPID basterà accedere al sito di 18app e completare la procedura di registrazione.

Come spendere il bonus cultura?

Dal sito 18app i ragazzi hanno la possibilità di visualizzare i 500 € caricati nel borsellino elettronico e possono iniziare a creare buoni, verificando il prezzo dei beni che intendoni acquistare e generando un buono di pari importo.

Al momento dell’utilizzo i buoni così emessi possono essere stampati o mostrati all’esercente tramite QR code.

La scelta dei beni da acquistare e delle attività a cui partecipare non è libera. Sul sito 18app è possibile consultare la lista degli esercenti autorizzati ad accettare i buoni, scegliendo fra negozi fisici e store online.

Senza scendere nei dettagli i 500 € del bonus possono essere spesi per acquistare:

  • libri scolastici e di lettura (anche ebook e audiolibri)
  • biglietti per concerti e spettacoli di teatro o cinema
  • biglietti per musei e parchi, festival e fiere.
  • musica registrata, corsi di musica, di teatro, di danza e di lingua straniera.

Una scelta davvero ampia di beni e servizi che avvicina i ragazzi alla cultura e aiuta le famiglie, soprattutto quelle a basso reddito, supportando le attività culturali dei figli.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto